06 Seconda Settimana

38Lunedì come pianificato ho contattato l’Ospedale che con mio grande stupore ha risposto quasi nell’immediato!

La Dott.sa ha deciso di valutare il mio caso quel mercoledì pomeriggio. Io mi stavo cagando sotto, avrei voluto avere una sfera di cristallo per sapere che cosa mi avrebbe detto o fatto ma purtroppo non era possibile, ero nel limbo di un mercoledì incerto!

Così, dopo le mie punture, sono andata alla visita dove mi aspettava la dottoressa: una donna sulla quarantina, con occhiali tondi senza montatura troppo vistosa, capello liscio castano e viso pieno.

“Con ogni probabilità” mi disse, “questa condizione è stata causata dall’effetto Rebound del farmaco, infatti sono giusto passati due mesi dalla sospensione e purtroppo era una possibilità di cui avevamo parlato”

Mi disse che avevamo di fronte a noi tre ipotesi:

  • Poteva essere una fluttuazione della malattia e quindi non essere una vera e propria riattivazione
  • Potevano essersi riattivate le lesione già esistenti, visto che la maggior parte dei sintomi li avevo già avuti in passato
  • Potevano essersi aperte nuove lesioni

” E le mani ribattei io? Le mani sono nuove!” Dissi con sicurezza

La dottoressa mi guardò con aria interrogativa, sembrava quasi volesse delle risposte da me, poi si limitò ad aggiungere che per prendere i giusti provvedimenti dovevamo fare una Risonanza con e senza mezzo di contrasto in modo tale da evidenziare se ci fossero o meno attività della malattia. Così di li a poco mi congedai nella vaga speranza che si trattasse di una fluttuazione della malattia e che la risonanza fosse più o meno stabile! Tutto sommato avevo avuto un input positivo da quell’incontro e andai a casa più sollevata, e Sollevai anche l’umore di mio padre che mi aspettava in una sala d’attesa vuota, con un caldo atroce e lo sguardo perso nel vuoto.

La mattina seguente provai a prenotare la visita con il sistema Nazionale, la risposta fu esilarante:

“il primo appuntamento disponibile è a metà settembre”

capite che era solo fine luglio, avevo tempo a crepare, Ero sconvolta! Avevo sentito spesso parlare di attese infinite, ma non immaginavo che per casi gravi ci fossero delle attese comunque così lunghe!

Per fortuna l’azienda per cui lavoro ci da a disposizione un’assicurazione privata che ho subito contattato riuscendo ad avere appuntamento per il 2 agosto! Mi è sembrato quasi un miracolo quando ho fissato la data, mancavano all’incirca due settimane in cui avevo deciso che avrei continuato con le api! In quei giorni mi pungevo ovunque, gambe, braccia e soprattutto colonna vertebrale, stavo aumentando notevolmente il numero di punture ed ero arrivata a 12 punture al giorno! Era dura, ma iniziavo a trarne qualche beneficio. Tutte le mattine prendevo il polline e la pappa reale a stomaco vuoto, poi mi pungevo e poi una buona colazione e un cucchiaio di miele! Avevo anche ricominciato a prendere Zoloft 50mg, un regolatore dell’umore perché la settimana prima con il litigando con padre avevo davvero toccato il fondo!

Quel giorno mi è venuta a trovare una delle mie più care amiche, Sere, la farmacista. E’ arrivata con il suo husqvarna nuovo e l’ha parcheggiato in cortile! È scesa e togliendosi il casco a poi passato la mano tra i capelli corti per spettinarli ancora un po’ e mi ha sorriso, le avevo già accennato che non ero stata bene per telefono ma quando mi vide non percepii la sua preoccupazione, sembrava tutto come al solito, così riuscii a staccare la spina e a farmi due risate davanti a un’insolita insalata a base di Avocado e Avocado! Di solito litighiamo parecchio perché entrambe abbiamo un caratterino non male, ma quel giorno è stato davvero un tocca sana vederla! era una delle poche che sapeva tutta la storia e che mi aveva accompagnato insieme ad Ale a fare la prima puntura d’ape, tra l’altro non ci crederete mai ma lei vive a 100 metri da casa di Stefy, Secondo voi sarà un caso?

Una risposta a "06 Seconda Settimana"

Add yours

  1. Magari si o magari no….
    Certo che questa tua amica mia omonima sembra proprio una topa !!
    Sei fortunata perchè non tutti hanno tante persone vicine che possono davvero aiutarti a lottare e vincere questi brutti momenti ..

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

G-PANT-ONE

Il colore che scegli e’ lo specchio del tuo mood del giorno

Apitherapy News

The Winged Girl

WordAds

High quality ads for WordPress

Vivere Paleo

Feel good about yourself

APITERAPIA

Il blog dell'apiterapia in Italia

Api&Benessere

Benessere dell'uomo, degli animali e dell'ambiente

Blog delle api

quello che c'è da sapere sulle api e sul miele

alemarcotti

io e la mia vita con la sclerosi multipla

Sclerosi multipla

The Winged Girl

Donnamoderna

The Winged Girl

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: